Cerca nel blog

Caricamento in corso...

30 aprile 2015

Terza guerra mondiale: scusa per rimorchiare

Ricordo quando nel 2012 per il 21 dicembre alcuni geni hanno pensato di rendere più intensa la loro esistenza e usarono quel giorno come scusa per trovarsi qualche ragazza da scopare. Il bello è che funzionò, ed anche con molte. La presunta fine del mondo risulta essere un vero e proprio catalizzatore del sesso. Mi chiedo se anche il fatto che si parla di una terza guerra mondiale possa funzionare come scusa per rimorchiare qualche ragazza.


C'è una statistica che dimostra che nei tempi della guerra nascono più bambini. Questo può essere dovuto alla paura della morte e quindi comporterebbe all'accoppiamento tra maschi e femmine (istinto di autoconservazione). Difatti non a caso si dice che quel che eccita l'uomo è il rischio, mentre per la donna la paura è un eccitante non meno forte.

Da un certo punto di vista tali comportamenti sembrano normalissimi, mentre dall'altra pare che siano basati sulla pura strumentalizzazione di eventi che fanno pensare che una guerra o una catastrofe naturale incombe. Mi chiedo quante sono le femmine consapevoli di essere sfruttate per tale occasione e quanti maschi lo fanno apposta. Magari non bisogna porsi tali domande e vivere il momento lasciandosi andare ed anche sfruttare da tali avvenimenti. Forse è nella nostra natura essere un po' animali. Già, esseri con debolezze ed istinti che ci distinguono dai robot.

Ecco cosa dicono le sacre scritture:
Dio li benedisse dicendo: «Crescete, moltiplicatevi e riempite le acque dei mari, e si moltiplichino gli uccelli sulla terra».
(Genesi 1:22)
Basta solo che ciò avvenga in modo del tutto spontaneo e non malevolo.

Nessun commento :

Posta un commento

NOTA IMPORTANTE:
Firmarsi è segno di educazione!