Cerca nel blog

17 agosto 2013

La musica del passato

A volte non facciamo altro che cercare i ricordi nella nostra memoria: casi particolari, momenti piacevoli ed emozioni vissute. Come se avessimo sete di provare quello che si provava una volta. Ad un tratto ci rendiamo conto che siamo travolti da essi, viviamo quegli attimi e ne sentiamo il bisogno, quasi come quello di respirare.


Per recuperare tali stati d'animo un giorno decido di ascoltare semplicemente delle canzone di quei determinati periodi del passato che mi interessavano. Mi metto ad ascoltare le canzoni del 2004, 2005, 2006 fino ad oggi e mi sembra di rivivere di nuovo la mia vita da quel punto a questo momento che sto vivendo ora. Scopro che alla musica la natura ha dato una specie di compito di imprimere i ricordi per ciascuno di noi diversamente. E' una cosa soggettiva quindi.



Trascorrevo la mia vita diversamente in confronto a come va oggi. Sono cambiate molte cose. Non vado più a scuola. Gli amici che avevo allora non sono più quelli d'oggi. Il posto in cui vivo non è più quello di una volta ed anche il paese è diverso. Io sono diverso, assieme al mio stato e alle mie emozioni e sentimenti. Potrei rimpiangere quei ricordi o al contrario soddisfarmi di quel che ho adesso, in questo istante di tempo. Potrei invece continuare a sprofondare nei ricordi e dirmi in mente "Ma questa una volta era la mia vita, questa una volta era la mia casa..." anche se adesso è tutto completamente diverso.


La musica è davvero un modo di riprendere i ricordi del passato. La musica ci dà la possibilità di sognare ed infine ricordare quel che è accaduto un giorno della nostra vita.

Articolo simile:
Musica: una parte di noi

Nessun commento :

Posta un commento

NOTA IMPORTANTE:
Firmarsi è segno di educazione!