Cerca nel blog

Caricamento in corso...

24 aprile 2012

Il razzismo qua non c'entra

Il titolo del seguente post è stato scelto apposta per provocare l'attenzione di coloro che lo leggeranno. Seguitelo e capirete cosa si intende con le parole soprastanti.
Molti di noi difendono certi valori lottando. A volte si lotta per far violenza, a volte per fermarla, mentre negli altri casi non si fa altro che lottare, non essendo consapevoli del motivo per cui si combatte.
(vedi anche I motivi creano le differenze tra di noi)

[mano nera che stringe la mano bianca]

A volte un solo errore, di una sola persona può provocare sofferenza a migliaia di innocenti.

E' stato un bel po' di tempo fa, ma decisi di scriverlo solo ora. Stavo facendo un giro nella città che visitavo spesso, ma in cui non abitavo. Vidi una scritta su un muro "Immigrati, siete dei fascisti!". Sono stato un po' a rifletterci su quelle parole, anche se già di per sè sembravano stupide. Finalmente sono riuscito a capire il vero significato. Vi domanderete forse "Ma il significato di che?". Ecco, è proprio la domanda giusta. Il vero significato starà in colui che ha scritto quelle parole, e non in esse stesse.

Dunque, passiamo alle cose più elementari. Che cos'è un immigrato? L'immigrato è colui che per un qualche motivo, spesso grave, lascia la propria patria trasferendosi in un altro paese. Chi è il fascista? Il fascista è la persona che cerca di ottenere con la forza violenta ciò che desidera, difendendo spesso i propri ideali. Il fascista stesso, spesso si sente anche attaccato da ciò che lo circonda ed è proprio per questo che il suo astio verso quelli intorno è infinito e spesso stupido.

L'immigrato non lascia il proprio paese per entrare in guerra con l'altro in cui si rifugia. Di conseguenza lo fa perchè è costretto per alcuni aspetti della propria vita.
Il fascista è un ipocrita, un vigliacco. Domandatevi per quale dannata ragione un immigrato deve essere ipocrita e vigliacco per aver lasciato il proprio paese? E' per questo che è stata scritta la parola sul muro? Ovviamente è un nonsenso, poichè il vero fascista è colui che scrisse quella frase, non avendo forse la minima idea di cosa significasse.

In un altro posto mi capitò di vedere un'altra frase con lo stesso identico e stupido filo di pensiero. La scritta sul muro 'sta volta diceva "Negro di merda. Il razzismo qua non c'entra!". Ebbene domandiamoci che cosa vorebbero dire tutte 'ste stupide parole?
Chi è il "negro"? Negro è spesso un termine inteso come offensivo e considerato dispregiativo, proprio perchè si preferisce dire nero piuttosto che negro. Comunque il negro (o il nero) è un appartenente ad un'etnia diversa da quella bianca(occidentale), proveniente dall'Africa. Che cos'è la merda? Semplice, la merda è un termine volgare che indica un insieme di escrementi. Quando questo stesso viene attribuito al nero, esso dà l'impressione del colore marrone o nero più evvidenziato nei neri. Al nero viene spesso attribuito questo aggettivo probabilmente perchè si possiede un odore diverso, anche perchè si vive in circostanze diverse. Nei paesi dell'Africa c'è carenza d'acqua. Non avendo acqua, lavarsi non è sempre possibile, quindi ci si abitua a vivere in quelle condizioni. La conseguenza più nota al "strappotente" e "modernissimo" (detto tra virgolette) popolo occidentale è la puzza di sudore. Ed è forse questo il vero motivo per cui al nero viene aggiunto "di merda".

Ma andiamo avanti. Andiamo a capire che cosa vorebbe dire la scritta che c'era sotto, e cioè "Il razzismo qua non c'entra!". Che cos'è il razzismo? Il razzismo è una forma di avversione contro coloro che sono diversi dalla percezione di un solo individuo (soggettiva) o di un intero gruppo di persone (collettiva). Il razzismo spesso è accompagnato dall'odio contro i "diversi" stessi ed a volte anche dalla xenofobia. Però essa stessa spesso è soltanto una causa del razzismo.
(vedi anche Razzismo o Xenofobia)

Rispondetemi dunque, come fa il dire "Negro di merda." a non essere un'espressione razzista? Anche qui, colui che scrisse tali parole è un vero ignorante o/e disumano. Forse non tutti sanno che esistono popoli di diverse culture... di diversi credi religiosi, con tradizioni e situazioni sociali diverse? Ma vergognatevi, occidentali di merda!!!

Un'altra possibilità è che colui che scrisse tale frase fosse un fascista. Quindi ora il soggetto non è più solo un paraculo (perchè giustifica sotto il proprio errore) ma anche un ipocrita e vigliacco.

Con questo mio piccolo articolo volevo chiarire le mie idee a coloro che appartengono a movimenti e associazioni razzisti e che si nascondono dietro vari nomi.
Offro il mio completo sostegno alle vere vittime del razzismo.
Rispetto e onore ai popoli di una qualsiasi cultura, che si trovano in una qualsiasi parte del mondo. Tutto ciò che è stato scritto sopra non aveva in nessun modo lo scopo di offendere le vittime del razzismo, anche se il tono sembrava abbastanza strano.

Buona visione e ascolto! ;)


6 commenti :

  1. ciao,usi parole pesanti in questo post.
    LO

    RispondiElimina
  2. A volte ne vale la pena... a volte è impossibile astenersi, anche se il motivo per cui le uso è molto più pesante, così come il razzismo stesso.

    RispondiElimina
  3. ricordi quando mi hanno chiamata rumenaccia? sai era la prima volta,di solito quando sentivano che mia madre è rumena sembrava quasi mi facessero dei complimenti,invece questa volta lo hanno detto x ferirmi.
    LO

    RispondiElimina
  4. Sì, ricordo bene. Ma è stato un po' di tempo fa.

    RispondiElimina
  5. Ciao Jan,
    il post è molto forte. Ti faccio i miei complimenti:)
    Io sono italiano, ma disprezzo fortemente il razzismo. Che differenza c'è tra un nero e un bianco? La quantità di melanina che produce la pelle, tutto qui! I neri sono neri perchè in Africa i raggi del Sole sono molto più potenti... qui non ce n'era bisogno! Tutto qui! Non esistono differenze a livello intellettivo e biologico, anche perchè apparteniamo ad un'unica specie. Ovviamente, impera l'ignoranza e il pregiudizio.
    I babbei razzisti che fanno scritte del genere dovrebbero solo vergognarsi. Tuttavia, penso che il contesto famigliare sia la base dello sviluppo di ideologie razziste. Se uno è cresciuto in una famiglia in cui tutti disprezzano i neri, è probabile che anche lui disprezzi i neri.
    Io, fortunatamente, sono cresciuto in una famiglia in cui il razzismo non è mai stato accettato.

    RispondiElimina
  6. Ma anche se ci sono caratteristiche che ci rendono diversi, cosa cambia... nulla! Anche se di diversità ce ne sono, definirsi migliori o peggiori è solo stupido.
    L'ambiante influisce e fa adattare moltissimo coloro che vivono in esso. I neri da certi punti di vista, sopratutto biologici sono anche più forti dei bianchi... sono più resistenti, più veloci, anche perchè nel loro ambiente c'è tanta selezione naturale a causa delle tante malattie, morti, fame, ecc. E' stato dimostrato che le loro fibre muscolari sono fatte in modo diverso e sono mediamente di più, quindi questo a loro permette di correre molto velocemente, ecco perchè tra tanti campioni di corsa di velocità ci sono molti neri.
    Ma questo non è che mi preoccupi. Ci si troverà sempre qualcuno che sarà o meglio o peggio di te, è solo da ottusi fissarsi su 'ste cose. Infatti quelli che lo fanno diventano razzisti.

    RispondiElimina

NOTA IMPORTANTE:
Firmarsi è segno di educazione!