Cerca nel blog

Caricamento in corso...

19 novembre 2011

Capire l'errore

Molte volte avrei voluto sapere che la persona che mi trattava male, avrebbe imparato qualcosa. Volevo che capisse dove si era sbagliata e cosa ha fatto di brutto. Molti infatti vivono e non lo notano. La loro coscienza non dice niente a loro, non si lamenta, non piange, non urla, non fa male. Sono loro che fanno male ad essa e non il contrario.

[alberi secchi in mezzo al campo]
Non sono un santo e lo ammetto. Molte volte la coscienza mi frustrava e mi sentivo abbastanza da schifo, però imparai qualcosa. Quand'ero piccolo rubavo spesso soldi ai miei familiariCome vendetta ho ricevuto poi il dolore psicologico o spirituale che mi faceva sentir male. Questo a sua volta mi ha fatto imparare certe cose. Non rubavo più. Avevo smesso di rubare, non perchè avevo paura di essere scoperto o perchè mi vergognavo di me stesso, ma perchè sentivo dolore per quello che facevo. Non volevo sporcarmi di nuovo la coscienza. Ed ecco, parlavo di quelle persone che non sanno chiedere scusa e perdonare. Di quelle persone che si pensano chissà cosa e che amano solo loro stessi. Di quelli che usano le persone per la raggiunta dei propri scopi egoistici e snaturati. Parlo di quelli scarti che non si rendono mai conto di aver sbagliato. Anzi, se ne rendono, ma non hanno il coraggio di ammettere il proprio sbaglio, che è peggio. Non riesco ad abituarmi a tutta 'sta merda, a tutta 'sta ipocrisia. Nonostante il fatto che io dica parolacce, ho la coscienza pulita lo stesso. Poichè per me è più importante la sincerità ed il coraggio, non lo stratagemma dell'esistenza misera ed animalesca.

1 commento :

  1. Poichè per me è più importante la sincerità ed il coraggio


    anche per me Jan...continua a restare come sei..

    un abbraccio

    RispondiElimina

NOTA IMPORTANTE:
Firmarsi è segno di educazione!