Cerca nel blog

Caricamento in corso...

28 maggio 2012

Le femministe

[femministe, puttane o troie: donne con le tette o il seno nudo che protestano]Quanto sono false, insopportabili e meschine. Si comportano in maniera schifosa e disdegnosa. Vogliono sembrare intelligenti e sopratutto alla pari con l'uomo, ma questo le rende solo abominevoli.

Così come un uomo può diventare effeminato e codardo non attraendo donne vere, nello stesso modo una donna può diventare un'insensibile troia a tal punto ad essere disprezzata dagli uomini stessi.

La loro arma di base è la fandonia; cercano di farla diventare una verità. Il completo contrario succede invece con la verità, quella vogliono farla diventare una bugia.

Il femminismo è qualcosa che completa la globalizzazione, sostenendo il materialismo e la freddezza nelle relazioni tra uomo e donna. Esso distrugge ogni legame umano tra le persone e non permette l'amore.

Molti di loro sono semplicemente abituati a vivere nella menzogna. Sono ipocriti, falsi e manipolabili da coloro che li controllano, da coloro che controllano le loro menti.


L'esaltazione della figura femminile per loro ha uno scopo politico. Con tutti i dati storici e fatti loro affermano sempre ciò che a loro fa comodo. Con tutti i geni di sesso maschile presenti nella storia, loro affermano che ciò è dovuto dall'oppressione millennaria. Chiudono gli occhi ed in silenzio ripetono la stessa legenda: La donna è superiore in tutto!.

La fiaba che loro usano per colpevolizzare e criminalizzare il maschile è proprio il fatto che l'uomo potesse opprimere la donna tutto questo tempo, non dandole la possibilità di sviluppare i propri talenti.

Ogni menzogna contiene sempre una parte di verità per funzionare. Dunque, loro cercano di mascherare i dettagli e dicono sempre ciò che fa comodo ai loro scopi, sopratutto economici...



Mi dispiacerà dirlo, ma molte ragazze, anche piccole di oggi, credono che l'uomo ha oppresso tutto questo tempo la donna. Ma ciò non è vero. E' solo una questione di interpretazione. E' soltanto un'abile menzogna, che pochi fino ad oggi sono riusciti a comprendere e capire fino in fondo, analizzando tutti gli aspetti, non solo quelli che fanno comodo.

Il femminismo non ha mai difeso veramente le donne e nemmeno i loro diritti e non lo farà mai. Il femminismo difende soltanto l'egoismo femminile e le rende schiave dei propri bisogni nuocendo soprattutto all'uomo.


Le femministe ormai manipolano da decenni sia il passato, sia il presente. A loro piace puntare il dito a ciò che l'uomo non è mai riuscito a raggingere.

Hanno mille difetti e forse la cosa che manca a loro più di qualsiasi altra è proprio la femminilità. Sembrano degli uomini incorporati in corpi di donne. Li invidiano, vogliono essere come loro, vogliono essere di più di loro, più intelligenti, più forti, ma solo grazie alle leggi ignobili, vigliacche e razziste.

Molte di femministe hanno già ottenuto moltissimo, ma non vinceranno mai veramente. Vincerà sempre e soltanto l'amore e la verità.

[l'aborto è gratitudine]

Sono delle malate, a loro piace quando un uomo soffre e anzi, di più uomini. La loro forza codarda non ha limiti. Si sa che ride sempre colui che ride alla fine.
Credo che una delle cose che non riusciranno mai a capire è appunto l'amore.

13 commenti :

  1. Non è che sia un brutto articolo, è che è un po'... sentimentale. Troppo sentimento e pochi concetti (confusi). Pure i blogger femministi fanno così, ma loro tengono il coltello per il manico e se lo possono permettere. Eh, Jan... "quando lo buttamo giù er padrone se continuiamo a anna' in giro cor core in mano?".

    RispondiElimina
  2. È un articilo di battaglia: tutti i contenuti sono veri e reali, anche se espressi di getto... io li condivido! Il fatto è che il genere maschile, atavicamente abituato ad affrontare i pericoli e la morte, a sopportare fatiche immani senza lamentarsi, ad assumersi le proprie responsabilità, senza inventare stereotipi falsi, come hanno fatto le femministe, tipo il "patriarcato" su cui scaricare ogni male, tende a coprire e giustificare le magagne, se non la perfidia e la malvagità femminile, al punto da dimenticare l'incommensurabile offesa che il femminismo gli arreca 24 ore su 24. Mentre la donna "politicamente corretta" del femminismo ricopre, spietatamente e cinicamente, di improperi, di offese e di accuse l'uomo, dimostrando così un'incolmabile ingratitudine verso di lui, cioè: sputa in ogni caso sul piatto dove mangia, di rincontro l'uomo è spesso pronto a trovare nella donna, che lo aggredisce, un minimo appiglio positivo per lasciarla perdere. Quanto detto costituisce una netta e incomabile differenza tra l'uomo e la donna... per cui, valutandolo attentamente, l'articolo tutto sommato risulta piuttosto soft in confronto alla realtà dello spietato mondo femminista.

    RispondiElimina
  3. L'unica paura che a me può sorgere è il poter esser definito misogino da molti. Ma in fondo percepisco che la donna non è femminista, non è malvagia di per sè. E ne sono sicuro che la cosa che odio non è a punto la donna, ma il femminismo.
    Le femministe per me non sono più donne.
    Credo che anche l'uomo ha diritto di esprimere i propri sentimenti.

    RispondiElimina
  4. Donne femministe ce ne sono tantissime e non hanno timore di essere considerate misandriche. Questo stato d'animo, come ho accennato nell'altro commento, nel migliore dei casi, è attribuibile ad una forma di lealtà del genere maschile, della quale il mondo femminista, considerandola come una debolezza, si è approfittato largamente per imporsi. Non c'è alcum motivo allora di accarezzare tale timore, perchè il femminismo non rappresenta le donne, però un'alta percentuale di donne si identifica, incosciamente, col femminismo. Ne risulta quindi che odiare le ideologie femministe, significa volere portare sulla retta via quante più donne è possibile.

    RispondiElimina
  5. Buongiorno e se nn lo è....niente....me lo faccio diventare,voglio che sia un Buonissimo giorno..ohhhhh e che cavolo,posso?????

    Jan sai che penso? Che molte femministe lo siano nn xchè la pensano come le "vere" femministe,ma xchè si lasciano abbindolare dalla loro persuasione,molte donne,specie le + giovani,nn hanno le idee chiare.

    Alcune donne,soprattutto quelle frustrate,hanno un tale carisma nel convincere che alla fine, ci riescono(pensa convincono anche alcuni uomini)e così x alcune,soprattutto chi vive situazioni tristi in famiglia,è facile cadere nella confusione.

    E' importante che ci sia chi come te e altri, che cercano di fare chiarezza e penso che nn bisogna essere drastici o duri nell'affrontare questo argomento ma al contrario,xchè il messaggio nn arriva solo appunto alle "vere" femministe(tanto quelle nn le schioda neanche il padre eterno)ma ad altre,x questo dire che ci sia troppo sentimento,come afferma,Vittorinof.(scusami V. è solo un mio modesto pensiero che potrebbe al 99% essere sbagliato)nn sono d'accordo anzi,penso che sia proprio questa la strada giusta x chiarire ciò che di sbagliato le vere e spietate femministe affermano.

    Buona giornata a tutti
    LO

    RispondiElimina
  6. LO, ma quando mai hai iniziato a partecipare attivamente all'antifemminismo? :D (lo chiedo per scherzo!)
    Intanto grazie del commento... ma sì, dai la maggior parte delle cose che dici per me sono già ovvie. E poi, che molte donne possano convincere gli altri grazie al punto di vista collettivo(un po' come nel gregge di pecore), fondato sopratutto sulle emozioni e non sempre su qualcosa di preciso, logico e reale... sì, molto spesso per questo sono attivi addirittura gli uomini... e grazie per averlo notato!
    Comunque, le vie sono tante... l'importante è forse arrivare ad un risultato. Personalmente non mi considero molto attivo appunto nell'affrontare queste cose, ma agisco in maniera un po' come dire "dietro le quinte" ... scrivo, informo la gente... a volte mi metto in discussione con alcune e alcuni (femministi/e) ma raramente, perchè sento di più rabbia, che poi rovina tutto.
    Sai, è stato proprio oggi che pensavo ad un simile argomento. Pensavo all'aborto, a come ne avviene l'abuso da parte di molte donne... alcune lo fanno per avere femmine, perchè non vogliono maschi ad esempio, le altre perchè lo decidono loro. E questo considero una parte culturale spaventosa. Non so, loro dicono che tutto ciò che succede nel loro corpo è a punto loro e di nessuno. Poi guarda i manifesti con le scritte "Stai zitto almeno per una volta e lasciala decidere se il suo bambino deve vivere o morire." Sono queste le cose che mi danno fastidio ultimamente... la troppa libertà che si sta acquisendo con il tempo, i troppi diritti e niente doveri, i privilegi razzisti, il sentimento di superiorità.

    Buona giornata!
    Jan

    p.s. Informami quando avrai la tua password e come va in genere ;)

    RispondiElimina
  7. dio mio!!!! esistono ancora uomini così poveri di spirito, ignoranti e presuntuosi????? vergognatevi

    RispondiElimina
  8. Esistono ancora donne talmente stupide da pensare che il femminismo porti salvezza?
    Secondo me sì, ma non tutte sono così... e una persona presente e cara per me(Lorella), lo dimostra!

    Mi vergognerei solo di sostenere un movimeno razzista come quello femminista.

    Jan

    RispondiElimina
  9. fiorenza vertua14 ottobre 2012 16:31

    povero .....mi fai tanta pena....io ho 54 anni quando mi sono sposata ne avevo 18 anni , mio figlio " maschio " ne ha 29, sono ancora oggi femminista ma ho avuta la fortuna di avere vicino a me un UOMO , e l ' amore è sempre stato con noi , anche con mio figlio cè un rapporto di rispetto e amore ....sono desolata per la tua povera vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè mai dovrei farti pena? :D

      Ognuno prende le sue scelte nella vita. Se tu hai deciso di essere femminista, ti faccio i miei "complimenti". Sono contento che tu abbia un figlio e un marito. Ma che c'entra il femminismo con tutto questo? O forse lo vuoi difendere a costo della tua stessa esperienza di vita che ti ha resa felice?

      Figurati, la mia vita non è povera e di Donne ne ho conosciute per fortuna... il punto è che per me le femminise non sono donne, soprattutto se lodano il fatto di essere tali.

      Saluti Fiorenza,
      Jan

      p.s. Non lasciare 2 volte lo stesso comment... bisognava soltanto aspettare l'approvazione

      Elimina
  10. fiorenza vertua14 ottobre 2012 16:40

    povero , mi fai pena , ho 54 anni e da sempre femminista , mi sono sposata a 18 anni e ho un figlio "maschio "di 29, per fortuna non ottuso come te ! ho avuto anche la fortuna di AMARE un UOMO , INSIEME ci siamo sempre confrontati e siamo cresciuti nel rispetto reciproco ....dovresti informarti su cosa vuol dire " stupidità " e " razzismo "....caro jan...perchè ne sei l ' emblema ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, ecco, pensavo fosse un commento con lo stesso contenuto ma è solo al 90%.

      Che dire, contento anche per il tuo figlio, che non è ottuso quanto me :D - e qui mi sorge una domanda, sarò ottuso per un punto di vista che ho espresso in questo post, e che magari è diverso dal tuo.

      E poi ma cos'è, volevi adottarmi... che fai confronto tra me e tuo figlio??? XD

      Mi meraviglio di come gente come te "Fiorenza" ancora oggi arriva qui ad esprimere le proprie esperienze personali che considerano uniche e giuste, per poi buttar merda su quelle altrui. Ma forse non era tua intenzione? O mi sbaglio io?

      Elimina
  11. Buonasera Fiorenza...

    chissà se leggerai questo mio commento,sai dal tuo ho pensato che forse,tu sia una donna che nn si abbassa a leggere delle "stupidità", ma spero che tu faccia un'eccezione.

    Dici di essere sposata,di amare un uomo e di essere amata e di rispettarvi,dici di avere con tuo figlio un rapporto di rispetto e amore..ma allora spiegami, questo rispetto che tu tanto decanti,lo usi solo in famiglia?...

    Carissima Fiorenza il RISPETTO io nn lo noto nel tuo commento verso Jan,da lettrice ti dirò che a me piace leggere commenti in cui mi confronto,specie se sono diversi(pur nn approvandoli)ma i tuoi...perdonami mi sono sembrati sterili,monotoni e soprattutto offensivi.

    Cmq...qualcosa a dire il vero l'hai trasmessa,ossia l'ipocrisia e sai xchè?

    NN CREDO a questo grande rispetto tra te tuo marito e tuo figlio,vedi se una persona è rispettosa lo dimostra anche con gli altri e ribadisco anche e soprattutto quando si hanno opinioni diverse, x questo:

    Cara Fiorenza ops...scusami volevo scrivere

    Cara FEMMINISTA Fiorenza (sai ho notato che ne sei orgogliosa nel scriverlo)dici che Jan ti faccia pena? Che è l'emblema della stupidità,che è ottuso?

    Beh ...da una donna di "54 anni", che con queste parole dimostra cosa sia il rispetto....che facciamo?

    I miei ossequi Fiorenza,hai tutta la mia PENA,deve essere difficile mentire agli altri e soprattutto a se stesse,sbandierando un sentimento che nn si conosce,che tristezza che deve essere la tua vita!

    Con tutto il mio RISPETTO

    LO!

    RispondiElimina

NOTA IMPORTANTE:
Firmarsi è segno di educazione!