Cerca nel blog

6 novembre 2011

La libertà

Forse non sei così come tutti gli altri. Forse non ami la gente comune che ti giudica, ti guarda, ti invidia ... forse sei l'unico/a in questo mondo. Tu che mi guardi e capisci che sono come te e non come tutti gli altri.



Sei la più bella cosa che ho mai visto. Sei la mia ispirazione. Sei la mia ragione di vita. Sei qualcosa che non si può spiegare. Sei qualcosa inventato da me e da tutti quelli che vengono considerati insoliti, strani. Ti invideranno sempre. Loro saranno sempre disposti a disprezzarti, perchè non saranno mai come te. Loro - poveri malriusciti che ti maltrattano, che non ti accettano, che ti attaccano quando ti mostri in tutta la tua genialità e amichevolezza. Sei quello che dà felicità a tutti. Sei la cosa che non tutti riescono a raggiungere. Sei quel qualcosa che non si compra, non si vende.
Sei la cosa che mi dà forza per vivere. 

14 commenti :

  1. Ti sei creata un'altro account? :)
    Grazie per il commento!

    RispondiElimina
  2. no è sempre lo stesso, ho solo messo il mio vero nome al posto di Soledad....

    RispondiElimina
  3. ok :) ... non l'avevo notato. Forse perchè non c'era il link al tuo blog sul tuo profilo ...

    RispondiElimina
  4. Jan bellissimi parole,sicuro che non erano riferite a Vasco mio?mah...eppure...
    LO

    RispondiElimina
  5. No, patata... e nemmeno a questo qua che mi stava troppo simpatico.
    Cavoli... quanto son incazzato... mi verebbe la voglia di fare qualcosa... rrr, tutta con 'sta gente ipocrita che mi sta sulle palle... li vorrei menare e farli soffrire.
    Scriverò tra poco un post "misogino", scherzo eh, "antifemminista" XD
    Uhh, non si capisce se sto bene o male, sono agitato.

    Ciao LO!
    Jan

    RispondiElimina
  6. si si Jan facciamolo insieme ma non solo menare e far soffrire,sono talmente INCAZZATA io che in questo momento allo spiedo e cotta lentamente la metterei,ma come fa certa gente ad essere così cattiva,ma s'impegna o le esce naturale?guarda non puoi immaginare dove può arrivare la sottile cattiveria di alcuni,non finirò mai d'imparare.
    meglio che mi calmi va..x la rabbia ho rotto pure gli occhiali porca miseria,continuo a lavorare che è meglio.
    ciao Jan scusa lo sfogo
    LO

    RispondiElimina
  7. Magari se vuoi, dopo raccontami cosa ti è successo... ti ascolto. Tranquilla, puoi sfogarti, "no problem"!
    Comunque a volte reprimere la rabbia fa male, molto male, soprattutto a noi stessi.
    Lavori in un qualche posto dove c'è il PC?

    RispondiElimina
  8. ciao Jan,mi sono calmata, ricordi quel lavoro che avevo fatto a casa al pc.beh oggi una collega con un'astuzia che non immagini si è preso il merito,cioè non ha detto a chi doveva che non era farina del suo sacco, ma non ha neanche detto che era il mio,facendo capire xò che era suo.scusa Jan lasciamo perdere tanto ormai..
    tanto poi mi vendico,(scherzo).
    reprimere fa male? dici?ma t'immagini poter dire tutto quello che pensiamo sia di bello che di brutto e poi dire a chi lo hai detto:ora cancella tutto e fai finta che non ho detto niente,t'immagini?trooooppooooo fantastico,non dovremmo preoccuparci delle conseguenze,madoo come sarebbe bello e sognamo va..
    che fai?
    LO

    RispondiElimina
  9. Sinceramente non capisco di cosa parli. Il lavoro... quello che facevi a casa, cioè stirare?

    Beh, sì fa abbastanza male... e lo dico io che cerco di imparare(perchè non lo faccio quasi mai) a buttar via ciò che mi provoca dolore, a volte anche con il costo di fare del male agli altri(non fisico ovviamente) mantenendomi in forma. In due parole, sto imparando a fare lo stronzo io. A volte ci vuole :D

    Scusa se vado fuori tema, ma non riesco a capire certe espressioni, come "ma va...", sembra che qualcuno mi stia mandando a "fa..." XD scherzo, capisco che non è nulla di che, solo che non sono abituato a parlare così.

    No, ma che sognare, LO? A volte, quando ti senti più o meno forte con almeno un poco di coraggio, non devi cercare di ribaltare verso di te ciò che ti fa star male, ma al contrario a colui/colei che te lo provoca, ovviamente non esagerando, ma come inizio anche esagerando andrebbe bene. Poi vedrai che tutto andrà bene...

    Che faccio? Nulla di speciale... poco tempo fa sono arrivato a casa... ora penso di riposarmi un po', poi si vedrà.

    RispondiElimina
  10. Jan tu mi farai morire dalle risate,ma come si fa a mettere nel pc il lavoro dello stirare?ricordi quando stavo male che chiesi a quel mio collega di portarmi il lavoro a casa? avevo lavorato al pc con la febbre.
    cmq hai ragione,farò attenzione a non usare espressioni x te difficili è solo che a volte non me ne rendo conto, mi escono spontanee.sai che ti dico quasi quasi vado a riposarmi anche io,giusto un quarto d'ora sono stanca e poi di nuovo in movimento.
    ciao Jan
    PS :quasi quasi ascolto il tuo consiglio ed esagero

    RispondiElimina
  11. Ecco, questo sì che mi ricordo. Ma non mi hai mai detto che lavoravi al PC, questo è il problema ed è per quello che non sono riuscito a capirti.
    Quando però hai detto che lavoravi con la febbre, sembrava addirittura fossi andata a lavorare nella miniera tutto il giorno XD

    RispondiElimina
  12. Ma va va va va va va va va
    io pure vado
    ma
    a riposare
    LO
    PS : ti faccio vedere io la miniera.

    RispondiElimina

NOTA IMPORTANTE:
Firmarsi è segno di educazione!